Chi va in bici, va lontano …Il 27 maggio 2012 un compleanno speciale con Bicipace!

Bicipace_volantino_fronte_retro2012_Page_130 anni in bicicletta, portando sulle due ruote pace, solidarietà e rispetto dell’ambiente.

Bicipace non è una semplice pedalata, ma una vera e propria bici-festazione, nata dall’idea che per un mondo migliore, senza fame, senza guerre, senza inquinamento, non basti delegare e che solo tutti insieme si possa alimentare la speranza di un cambiamento.

Sotto questa spinta da oltre un quarto di secolo migliaia di persone in bicicletta dall’Olona al Ticino, attraversano festosamente 50 comuni tra le province di Varese, Milano e Novara, fino all’arrivo previsto alla Colonia Fluviale di Turbigo, dove è possibile, oltre che rifocillarsi, condividere e sostenere i progetti ambientali e di solidarietà proposti ogni anno. Per questo speciale compleanno sono tantissimi!!!

I progetti sostenuti: mobilità sostenibile, disarmo, tutela del territorio e…”restiamo umani”

Temi centrali di questa speciale edizione sono la mobilità sostenibile, la tutela del territorio, l’educazione alla pace e il disarmo:

“Salva i ciclisti” Da sempre Bicipace rivendica più spazio per le piste ciclabili e per la mobilità lenta. Così chiederemo ai sindaci e ai paesi che attraverseremo di sottottoscrivere “Salva i ciclisti” la campagna sulla sicurezza dei ciclisti nelle città, lanciata dal quotidiano inglese The Times, ripresa dai ciclo-blogger e di tutta Italia e divenuta già un disegno di legge.  www.salvaiciclisti.it #Salvaiciclisti

“Taglia le ali alle armi!”  Bicipace aderisce alla campagna di mobilitazione “Taglia le ali alle armi!” promossa da “Tavola per la Pace, Rete italiana per il disarmo e “Sbilanciamoci”, per non far acquistare al nostro paese 131
cacciabombardieri Joint Strike Fighter F-35 con un costo di circa 15 miliardi di euro. Non si risponde così alla crisi e al disagio sociale! www.disarmo.org #Taglialealiallearmi
“Restiamo umani” Bicipace esprime poi il proprio sostegno, con la partecipazione in quote di produzione, al progetto “Restiamo umani, the Reading Movie”, in cui vari artisti e personalità daranno voce alle parole di pace di Vittorio Arrigoni, attivista ucciso il 15 aprile 2011 a Gaza. www.restiamoumani.com  #Restiamoumani

Sempre più solidarietà, sempre più pace

Anche quest’anno Bicipace si impegna a sostenere, con un proprio contributo, due progetti di solidarietà. Il primo in favore della Scuola Orfanotrofio di Kombo Boma, distretto di Magarini, in Kenia per la fornitura di attrezzature scolastiche per aule, divise per i bambini, spese per il vitto necessarie. Mentre a fianco dell’Associazione Ali d’Aquila
ONLUS, seguiremo la costruzione di centri di aggregazione per la popolazione del distretto di Siavonga in Zambia.

Infine tornando in Italia, presenteremo l’iniziativa Una pietra per Vernazzaa sostegno della ricostruzione del paese delle Cinque Terre colpito dall’alluvione dello scorso in cui sono rimasti coinvolti anche gli amici Francesca e Aldo

Annunci

-30 alla 30esima edizione della #Bicipace. Nell’attesa un viaggio nel tempo con i nostri volantini…

Bicipace - volantino edizione 1984 - fronte

Già, trent’anni fa, non esisteva internet, non c’era facebook o twitter. C’erano le macchine da scrivere…Però c’era la guerra fredda e il bisogno di pace si faceva sentire, eccome!

Per organizzare una manifestazione, riunioni alla Libreria Atala ( a Legnano, ma ora non c’è più e si è trasformata nella “Libreria che non c’è”) , telefonate con i gettoni e i volantini li si ciclostilava in casa (non abbondavano neppure le fotocopie, parecchio costose).

Come potete vedere dal nostro primo ( o meglio secondo, quello della prima edizione non è stato ritrovato),  le informazioni erano battute a macchina o disegnate a mano!

Ma le parole d’ordine erano quelle. nere su bianco: “Dall’Olona al Ticino pedalando un pochino”.

Le prime edizioni sono state organizzate dai Comitati per la Pace di Legnano, Gallarate, Busto Arsizio, Somma Lombardo, nati in quegli anni dopo la lotta contro i missili a Comiso, insieme a quelli che sono poi diventati i primi circoli di Legambiente.

Ricordarlo oggi a trent’anni dall’assassinio di Pio La Torre che si battè con noi contro quei missili ci fa davvero una certa impressione.

Intanto, così è nata Bicipace…voi c’eravate? I vostri ricordi? Raccontateceli, avete tempo fino al 27 maggio 2012!

Bicipace_1984_retro_volantino

Due ruote per i referendum: venerdì 10 giugno 2011 da Canegrate a Legnano

Bicipace 2011 @rosybattaglia

Il Circolo di Legambiente di Canegrate invita tutti ad inforcare la bicicletta venerdì sera, partendo da Canegrate (MI), per arrivare a  Legnano in Piazza San Magno, per concludere la campagna referendaria contro la privatizzazione dell’acqua e il ritorno al nucleare.

Ritrovo in Piazza a Canegrate alle 20.30. Arrivo previsto a Legnano intorno alle 21.00

Info: 3383710285

Domenica 5 giugno 2011: pedalata rilassata pro-referendum dall’Olona al Ticino

Dopo Bicipace, non abbandonate la bici! Riceviamo e pubblichiamo dagli amici di RiCiclo un nuovo invito.

Riciclo pedalata per il si Domenica 5 giugno 2011, partirà da Legnano, Piazza San Magno alle 9.30,  una nuova  pedalata rilassata, con sorprese e aperitivo a base di Acqua Pubblica, dall’Olona al Ticino.

30 km di pianura ad energia rigorosamente muscolare per raggiungere le spiagge bianche del Ticino. Parole d’ordine: crema solare, pranzo al sacco e ruote gonfie.

Info: Luca 3477524634  http://RiCiclO.wordpress.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: