Bicipace 2013: grazie a tutti (e diamo i numeri …estratti della sottoscrizione a premi)

2013 05 19 _bicipace_JPGGrazie a tutte le oltre 500 persone che hanno inforcato la bici stamattina. Grazie a chi ci ha raggiunto nella giornata alla Colonia Fluviale di Turbigo.

Grazie a tutte le associazioni e  a tutti i volontari presenti che hanno lavorato davanti e dietro le quinte della manifestazione e ai circoli di Legambiente.

Grazie a chi ha acquistato i biglietti della sottoscrizione a premi, il ricavato andrà a sostenere i progetti di solidarietà degli  Amici di Guinea Bissau  per la costruzione di una mensa alla “Escola D’Jolò”  e delle missionarie laiche di CAM TO ME per “Ri-abilitare Huacho”, una zona molto povera a nord di Lima.

Grazie a chi ha seguito con attenzione la presentazione del progetto ambientale e di informazione partecipata Cittadini Reattivi, sostenuto da Fondazione ahref presto online in collaborazione con Legambiente Lombardia e a tutti i comitati del territorio presenti da Viva Via Gaggio, Valle Olona Respira all’Assemblea Popolare No Elcon, “No alle Bio Balle“, Associazione Italiana Esposti Amianto di Turbigo.

E lasciateci dire che,  guardando il cielo di oggi che ha donato il sole agli impavidi bicipacifisti  partiti dai 50 comuni tra Milano e Varese nonostante le minacce di pioggia, non abbiamo potuto evitare di pensare che lassù qualcuno ci ama. E a noi ci piace immaginare che sia il nostro amico Lodovico Turati, fondatore della Bicipace.

Sorridendo con Lodovico, alla prossima!

E bando alle ciance, ecco l’elenco dei vincitori:

1° Bicibike Specialized                                       biglietto n. 1673

2° Bici Girolibero                                                 biglietto n. 1585

3° Bici Fusar Poli                                                 biglietto n. 1693

4° Ciclo Due Castellanza                                   biglietto n. 3761

5° Bici Bicipace                                                    biglietto n. 5738

6° Buono da 50 €    “Bottega e Natura”        biglietto n. 3288

7° Buono da 50 €   “Buono e Giusto”              biglietto n. 3090

8° Buono da 50 €  “Libreria Nuova Terra” biglietto n. 3311

9° Cesto “Strade del Fresco”                            biglietto n. 1040

10° Orologio Oroficeria Ferrari                    biglietto n. 4368

11° Occhiale da Sole Zanardi                         biglietto n. 3355

12° Cena per due al Circolone di Legnano biglietto n. 2548

13° Telo Spugna Cerutti                 biglietto n. 2536

14° Barbecue                                     biglietto n. 5811

15° Quadro Bici                                biglietto n. 1571

16° Borse Bici nere                          biglietto n. 1508

17° Tuta Ciclista                             biglietto  n° 1157

18° Borse Bici Girolibero               biglietto n. 3585

19° Borse Bici Girolibero               biglietto n. 1567

20° Borse Bici Girolibero              biglietto n. 1089

21° Borse Bici Girolibero              biglietto n. 3371

22° Buono € 25 “Buono e Giusto”  biglietto n. 2753

23° Tappeto Arca                           biglietto n. 2427

24° Collana ARCA                          biglietto n. 4366

25° Collana ARCA                          biglietto n. 4913

26° Kit Bici Race                             biglietto n. 5458

27° Kit Bici Race                             biglietto n. 1142

28° Kit Bici Race biglietto            biglietto n. 5251

29° 3 Buoni Gelato Fattoria Bio biglietto n. 4324

30° 3 Buoni Gelato Fattoria Bio biglietto n. 2068

Annunci

Domenica 19 maggio torna Bicipace 2013 (il comunicato con tutte le partenze)

volantino_fronte_bicipace 2013

La 31esima edizione della più grande biciclettata lombarda a favore dell’ambiente, della pace e della solidarietà

Partenze da 50 comuni della Lombardia tra le province di Milano e Varese. Arrivo nel Parco del Ticino a Turbigo

Presentazione del progetto “Cittadini reattivi” per il diritto ad acqua, terra, cielo puliti per tutti

Domenica 19 maggio torna la Bicipace, la più grande manifestazione a pedali della Lombardia che da 31 anni percorre le strade di oltre 50 comuni tra Milano, Varese e Novara per chiedere tutela e rispetto per l’ambiente, il territorio e la salute. Il corteo di biciclette attraverserà gli splendidi scenari del Parco del Ticino, patrimonio naturale di rilevanza regionale sottoposto a troppe minacce, tra le quali spicca il progetto della terza pista di Malpensa. “E l’acqua si riempie di schiuma, il cielo di fumi” cantava Pierangelo Bertoli tanti anni fa ma il vento soffia ancora per la Bicipace che quest’anno si svolgerà anche per protestare contro le condizioni in cui versa il fiume Olona, ogni giorno minacciato da scarichi e inquinamento. Alla storica biciclettata sono previste migliaia di persone che pedaleranno fino alla Colonia Fluviale di Turbigo, punto di arrivo della giornata, dove ci si potrà rifocillare e nel pomeriggio assistere a spettacoli, concerti, laboratori, giochi per bambini, mostre e banchetti espositivi.

A organizzare l’edizione 2013 della Bicipace sono i circoli di Legambiente di Turbigo, Busto Arsizio, Parabiago, Gallarate, Cassano Magnago, Nerviano, Arluno, Canegrate, Rho, Saronno e Lainate – Scuola di Babele, Libreria che non c’è – I cani sciolti – Amicinbci – Emergency – CastanoNOF35 – Ecologisti e Reti Civiche Lombardia.

“L’esperienza di questo ultimo anno, dall’allarme lanciato dai cittadini e da Legambiente sullo stato dell’Olona, coperto di schiuma da mesi, o sul tentato insediamento di Elcon, impianto di termodistruzione di rifiuti tossici liquidi a Castellanza, – spiega Flavio Castiglioni di Legambiente, tra i fondatori della manifestazione – conferma la voglia dei cittadini di partecipare alla gestione del territorio in cui si vive. Bicipace è l’occasione per condividere le battaglie ambientali in campo e per rinnovare energie e motivazioni”.

La partecipazione efficace richiede però libero accesso dei cittadini ai dati che misurano lo stato dell’ambiente e della salute, informazioni necessarie per favorire il dialogo con le istituzioni e riportare ad un clima di reciproca fiducia. Su queste basi si poggia il progetto “Cittadini Reattivi” che verrà presentato domenica e arricchirà di ulteriori contenuti il pomeriggio della Bicipace.

Il progetto ambientale e di informazione partecipata : “Cittadini Reattivi”

Sono più di 15000 i siti da bonificare in Italia, di cui, potenzialmente, oltre 2000 nella nostra regione. Situazioni ereditate da un passato industriale che nel rimpallo di responsabilità delle istituzioni rischiano di diventare  “terreno di coltura” per mafia e criminalità, oltre che pericolose per la nostra salute. Da qui il progetto “Cittadini Reattivi” sostenuto da Fondazione ahref che ha premiato l’inchiesta multimediale ad alto impatto civico ideata da Rosy Battaglia per conoscere meglio qual è lo stato di inquinamento del nostro territorio. “Cittadini reattivi” sarà anche una campagna web interattiva, in collaborazione con Legambiente Lombardia, per mappare le buone pratiche messe in atto dai cittadini, comitati e circoli per salvaguardare ambiente, salute e legalità.  Info dal 19 maggio su www.cittadinireattivi.it  #cittadinireattivi

I progetti di solidarietà: dalla Guinea Bissau al Perù

Anche quest’anno Bicipace si impegna a sostenere, con il proprio contributo, due progetti di solidarietà. Il primo, presentato dagli Amici di Guinea Bissau prevede la costruzione di una mensa alla “Escola D’Jolò”, che accoglie un asilo con oltre cento bambini e corsi di alfabetizzazione per donne e adolescenti, pena la sua chiusura.

Il secondo, in  Perù, realizzato dalle missionarie laiche di CAM TO ME cercherà di “Ri-abilitare Huacho”, una zona molto povera a nord di Lima. Lì le famiglie vivono condizioni di disagio tali che la disabilità diventa un dramma, per cui è necessario intervenire con visite domiciliari e formazione.

Tutte le info sul percorso, i punti di ritrovo ed il programma della giornata sono disponibili su http://bicipace.org Oppure chiamando cell. 3334169293, scrivendo a bicipace@yahoo.it, postando sul gruppo in Facebook: “Bicipace”, o su twitter @bicipace La manifestazione non prevede un rientro organizzato, ma è possibile un ritorno treno+bici da prenotare allo 3334169293 o scrivendo a bicipace@yahoo.it.

Luoghi e orari di partenza

 

Località                                   Orario                    Indirizzo

ABBIATEGRASSO                                9.15                    Piazza Castello

ALBAIRATE                                          9.10                   Piazza della Chiesa

ALBIZZATE                                          8.45                    Piazza IV Novembre

ARLUNO                                            10.15                    Piazza Pozzo Bonelli

BAREGGIO                                          9.15                    Piazza Centrale

BERNATE TICINO                               11.30                    Ponte sul Naviglio

BOFFALORA                                      11.00                    Piazza Matteotti

BUSTO ARSIZIO                                   9.30                    Piazza Santa Maria

BUSTO GAROLFO                              10.30                    Piazza mercato

CANEGRATE                                      10.15                    Via Magenta fattoria da Tullio

CARDANO AL CAMPO                         9.45                    Piazza Mazzini

CASOREZZO                                     10.45                    Piazza San Giorgio

CASSINETTA DI LUGAGNANO              9.20                    Ponte sul Naviglio

CASTANO PRIMO                               11.45                    Piazza Mazzini

CASTELLANZA                                    9.00                    Piazza del Comune

CASTELLAZZO DEI BARZI                   9.50                    Via XX luglio

CISLIANO                                            9.10                    Piazza del Comune

CORBETTA                                          9.50                    Via Silvio Pellico

CUGGIONO                                        12.00                    Piazzale dello Sport – Piscina

DAIRAGO                                          10.00                    Via XXV aprile ang. Via Verdi

FERNO                                              10.15                    Piazza Dante

GALLARATE                                        9.15                    Piazza della Libertà

GALLIATE                                           11.30                    Piazza V. Veneto

INVERUNO                                         11.20                    Piazza San Martino

LEGNANO                                           9.30                    Piazza San Magno

LONATE POZZOLO                            10.30                    Piazza S. Ambrogio

MAGENTA                                          10.20                    Via Petrarca (melograno)

MALVAGLIO                                       12.15                    Via Toti angolo sp. 127

MARCALLO                                        10.00                    Piazza Italia

MARNATE                                            8.45                    Piazza Sant’Ilario

NERVIANO                                          9.25                    Piazza della Vittoria

OLGIATE OLONA                                  8.45                    Piazza V. Libertà

OSSONA                                            10.30                    Piazza Litta

PARABIAGO                                        9.45                    Piazza del Comune

POGLIANO                                          9.10                    Piazza AVIS – AIDO

RHO                                                    8.30                    Piazza Visconti (davanti al comune)

ROBECCO SUL NAVIGLIO                    9.45                    Piazza 21 luglio

SAN GIORGIO                                      9.50                    Piazza Mazzini

SANTO STEFANO                              10.15                    Piazza della Chiesa

SARONNO                                           8.30                    Piazza Libertà

SEDRIANO                                          9.30                    Piazza del Seminatore

SOMMA LOMBARDO                         10.00                    Frazione Maddalena Piazza Visconti

TURBIGO                                           11.00                    Piazza del Comune

VANZAGHELLO                                   9.45                    Piazza mercato

VANZAGO                                           9.00                    davanti al Comune

VILLA CORTESE                                10.10                    Piazza V. Veneto

VITTUONE                                           9.50                    Via Villoresi, 23

Domenica 5 maggio 2013: puliamo il nostro Olona

volantino 5 maggio_OlonaCittadini reattivi sono quelli che domenica mattina 5 maggio 2013 si troveranno tutti insieme sulle sponde del fiume Olona dalle 9.30 presso l’approdo della Contrada Calimali  a Fagnano Olona, per ripulire le sponde gonfie di rifiuti del fiume dopo le recenti piene.

Durante la giornata si parlerà di depuratori, azioni dei cittadini, associazioni della Valle Olona, Impianto Elcon di Castellanza, futuri impegni con le Istituzioni, ed ognuno potrà dare il proprio contributo di idee e partecipazione per salvare il fiume Olona.

Il consiglio è di portare sacchetti e guanti. E gli organizzatori (Legambiente, Contrada Calimali, Iniziativa 21058 e Comitato ValleOlonaRespira)  dicono che non ci si fermerà neppure in caso di pioggia!

Qui l’evento in Facebook

Qui il volantino dell’evento

 

NB Cittadini reattivi è il progetto ambientale sostenuto da Bicipace in questa 31°edizione.

Di terra e di cielo 2013: cinema, ambiente, natura esplorazione dal 3 maggio al 5 giugno 2013

Di terra e di cielo 2013 -ridottaSbarca anche quest’anno a Bicipace “Di Terra e di cielo”, rassegna che dal 3 maggio al 5 giugno metterà in circolo film, documentari, incontri, convegni (quasi tutti a ingresso gratuito).

Un palinsesto ricco e variegato, che si propone di incrociare spettacolo, informazione, incontro con la natura e con la scienza, anche grazie alla presenza di esperti del settore, registi attivi in campo ambientale, insegnanti universitari e biocoltivatori.

Una rassegna itinerante che si snoderà tra Varese, Castronno, Gallarate, Laveno, Malnate, Sesto Calende, Turbigo, Tornavento e Viggiù e che approderà appunto a Turbigo il 19 maggio con la presentazione di Cittadini Reattivi, l’inchiesta multimediale sostenuta da fondazione ahref. 

Capofila del progetto sono il cineclub Filmstudio ’90, Legambiente e Lipu, affiancati da Arci, Cooperativa Altrospazio, LAV, Cast, Uisp, Yacouba per l’Africa, Cuamm- Medici con l’Africa, Cai, Associazione Italiana Insegnanti di Geografia. La manifestazione gode della collaborazione del Comune di Varese e del patrocinio di Provincia di Varese, Parco del Campo dei Fiori e Comuni di Castronno, Laveno Mombello e Malnate. E si rinnova così la collaborazione con Bicipace e Fiera del Des, manifestazioni di livello regionale e provinciale che ospiteranno due appuntamenti all’interno del programma, nel segno di una contaminazione reciproca positiva.

“Guardare con occhi diversi il nostro territorio, scoprire le interconnessioni tra fenomeni apparentemente slegati, conoscere le dimensioni globali dei problemi e agire consapevolmente nelle nostre città – spiega Giulio Rossini, presidente di Filmstudio ’90 – sono gli obiettivi della rassegna, da raggiungere grazie a testimonianze dirette, la presentazione di buone prassi, il coinvolgimento in scelte quotidiane.”

E noi non possiamo che essere d’accordo.

Scarica qui l’intero programma.

Olona un fiume da guarire: giovedì 21 marzo 2013 incontro pubblico

Olona da guarire Il fiume Olona non deve morire. Mentre non tende a migliorare  la
situazione delle acque ancora invase dai tensioattivi e sostanze
colorate maleodoranti, Legambiente Busto Arsizio in collaborazione con l’ente Parco del Medio Olona e il patrocinio del comune di Gorla Maggiore cerca di riportare gli attori protagonisti (amministratori locali, provinciali, regionali, gestori di impianti di depurazione, e Arpa) ad un tavolo per discutere della situazione attuale del fiume e delle possibili cure. Le sollecitazioni di denuncia che arrivano dai cittadini e le associazioni  chiedono risposte vere,   dimostrano con una crescente attenzione a quello che succede lungo il corso del fiume.

All’incontro del 21 marzo a Gorla Maggiore interverranno infatti:

Marco Roncari – Sindaco di Fagnano Olona, Capofila del Parco Medio Olona

Damiano Di Simine – Presidente Legambiente Lombardia

Celestino Cerana – Sindaco di Marnate, Tavolo Permanente dei Sindaci

Dottoressa Maria Teresa  Cazzaniga – ARPA Direttore Dipartimento di Varese

Ing. Antonio Caniello – Prealpi Servizi

Dott. Luca Marsico – Assessore all’Ambiente Provincia di Varese

Dott. Stefano Clerici – Regione Lombardia  Contratto di Fiume

Dott. Davide Corbella – P.G. Procura di Busto Arsizio – “Chi inquina paga?”

Dott. Cristiano Moroni – “La fitodepurazione del Comune di Gorla Maggiore”

Modera l’incontro Roberto Pacchetti, Vice Capo Redattore  RAI Tgr Lombardia

Salviamo il fiume Olona: la rassegna stampa e web in continuo aggiornamento

2013 02 18_Olona@rosybattagliaBicipace snoda il suo percorso storico proprio dall’Olona al Ticino.  E tutti noi stiamo davvero soffrendo nel vedere giorno per giorno il fiume all’altezza di Fagnano Olona, riempirsi ciclicamente ormai da quasi un mese, di schiuma.

Molti di noi si sono mobilitati, quindi da questo sito e da Facebook e Twitter continuate a seguirci. Mentre le istituzioni si rimpallano competenze sulla gestione e la depurazione del fiume, noi non stiamo a guardare.

Tra tutti ringraziamo Ivano Ghezzi, un vero e proprio “cittadino reattivo” che grazie al suo lavoro costante di documentazione e diffusione sui social media attraverso video e foto, è riuscito a catalizzare l’attenzione dei media e Flavio Castiglioni di Legambiente che sta cercando di dipanare il groviglio burocratico che impedisce il risanamento del fiume. Oltre tutti i comitati, le persone che si stanno interessando e hanno partecipato ai primi presidi.

Su questo post cominciamo a raccogliere tutto quanto è apparso sulla stampa e via web in merito al nostro fiume.  E continueremo a parlarne, da qui a Bicipace, per tenere informati tutti coloro che hanno a cuore la salvezza dell’Olona e della sua valle.

Elenco soggetto ad aggiornamento, qualsiasi segnalazione è benvenuta, grazie!

11 marzo 2013 Varesenews Fiume Olona, come salvarlo dall’inquinamento?

8 marzo 2013 ValleOlona.Com “Gentile Consigliere, l’Olona chiede aiuto”

8 marzo 2013 Corriere.it Cascate di schiuma e melma putrescente
Così muore il fiume Olona

8 marzo 2013 Repubblica TV Ambiente, il fiume Olona invaso dalla schiuma

6 marzo 2013 Il Giorno: Inquinamento dell’Olona, appello alla Regione

5 marzo Varesenews  Inquinamento Olona: la legge sta con chi inquina

3 marzo Legambiente Varese #SalviamoilfiumeOlona

3 marzo La Prealpina

2 marzo 2013 La Provincia di Varese Olona, l’ultimatum della Valle «Basta con le parole, servono fatti»

2 marzo 2013 InformazioneOnline La situazione dell’Olona è sempre più nera. Associazioni e cittadini chiedono risposte

2 marzo 2013 Varesenews Cittadini e Legambiente al capezzale del fiume malato

2 marzo 2013 TG1 Rai Il fiume Olona in Lombardia, uno dei più inquinati d’Italia

2 marzo 2013 TG3 Rai

2 marzo Onthenord «Schiuma Olona» – La lenta agonia del fiume Olona

27 febbraio 2013 Il Giorno Schiuma nelle acque del grande malato “Ora intervengano Regione e Provincia”

20 febbraio 2013 Varesenews La schiuma nel fiume e il silenzio dell’amministrazione

17 febbraio 2013 On The Nord Olona fiume della vergogna

21 ottobre 2012 video OLONA VIVA” contro “SMALTIMENTO VELENI Società Anonima”

A Reggio Emilia gli Stati generali della Bicicletta.

L’Italia cambia strada: a Reggio Emilia il 5 e 6 ottobre gli Stati Generali della bicicletta e della mobilità nuova ( dal sito di Salva i Ciclisti) 

Il 5 e 6 ottobre a Reggio Emilia si terranno gli Stati Generali della Bicicletta e della mobilità nuova, un evento organizzato da #salvaiciclisti, FIAB, Legambiente e dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani. Lo scopo di questo evento sarà il rafforzamento delle posizioni di tutti i portatori di interessi che si occupano di mobilità urbana leggera e alternativa all’automobile per la realizzazione di un vademecum ad uso e consumo di amministratori nazionali e locali per rendere l’Italia un paese maggiormente a misura di bicicletta.

Saranno invitati a partecipare agli Stati Generali anche tutte le associazioni e soggetti pubblici e privati che si occupano di tematiche correlate alla mobilità urbana.
Questo significa pensare a città diverse, fatte per muoversi a piedi, in bicicletta e con il trasporto pubblico, oggi in Italia lasciato cadere e invece tessera fondamentale del mosaico civile che deve essere ricostruito.
E’ arrivato il momento di creare uno spazio per ragionare di mobilità ciclabile e, in generale, di mobilità urbana. In questo senso gli Stati Generali apriranno un confronto e cercheranno di riflettere e arrivare a proposte sui temi della normativa (modifiche al codice della strada e altre normative correlate), organizzazione della mobilità urbana (con particolare attenzione alla moderazione del traffico, alla sicurezza e alla realizzazione delle Zone 30 e delle Zone a Traffico Residenziale Moderato secondo standard europei), governance (politiche nazionali, investimenti, incentivi/disincentivi), alla cultura ed educazione alla mobilità sostenibile (formazione, informazione, comunicazione ed educazione con l’ obiettivo di far crescere l’opinione pubblica sul tema) e reti ciclabili, nazionali e locali.
Gli Stati generali produrranno un Libro di impegni per le amministrazioni di ogni livello. Saranno tre gli ordini di azione proposti: misure a breve periodo/costo zero; a medio periodo/costo lieve; a lungo periodo/costo più alto. La sottoscrizione del Libro verrà considerata un impegno per le amministrazioni attuali e future di tradurre in azioni concrete l’esigenza di una mobilità nuova, oggi dilagante nella società e che non deve essere sottovalutata.
L’obiettivo è quello di rafforzare la lobby a sostegno degli interessi della mobilità collettiva alternativa alla lobby della mobilità individuale motorizzata.

Per seguire la diretta via streaming domani collegatevi al sito de “La nuova ecologia

Per leggere il manifesto degli Stati Generali della Bicicletta e aderire al manifesto cliccate qui

Per conoscere il movimento di Salvaiciclisti

Per firmare la petizione “Zone 30 in tutte le città e in tutta la città” #30elode cliccate qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: