Sosteniamo la campagna “Taglia le ali alle armi!”

Sosteniamo la campagna “Taglia le ali alle armi!”

Ai sostenitori dell’appello di padre Alex Zanotelli

di La Redazione del sito http://www.ildialogo.org

Caro amico, cara amica che hai sottoscritto l’appello di Alex Zanotelli sulle spese militari . Oggi ti chiediamo di fare un passo in più sostenendo anche la campagna “Taglia le ali alle armi!” promossa da Rete Disarmo, Sbilanciamoci e Tavola della Pace per contrastare l’acquisto del caccia Joint Strike Fighter.
15 miliardi di euro per i cacciabombardieri F-35, prima della riduzione prevista dal Ministro. Ma saranno ancora un sacco di soldi spesi male.
A cui occorre rispondere con un “terremoto” di indignazione, un coro di proteste. É quello che la società civile è chiamata, ora più che mai, ad esprimere visto che il Governo sembra deciso a non cambiare idea sul “Programma pluriennale relativo all’acquisizione del sistema d’arma Joint Strike Fighter JSF”, il faraonico progetto di aereo militare (il più costoso della storia) a cui partecipa anche l’Italia. Forse non compreremo più 131 cacciabombardieri JSF completi di relativi equipaggiamenti, supporto logistico e basi operative come inizialmente previsto. Ma anche 90 sono tanti: sono 90 di troppo. Anche uno solo equivale a 180 asili nido E con l’ovvia crescita del costo per singolo aereo anche questo taglio ci potrebbe fare spendere (solo per la fattura) almeno 12 miliardi.
In un momento di tagli agli stipendi, alla sanità, alla scuola, al supporto per il lavoro….occorre eliminare del tutto le spese per gli armamenti che servono solo a produrre lutti e distruzioni di cui l’umanità non ha più bisogno.
Chiediamo con forza un taglio alle armi sostenendo la petizione alla pagina: (clicca sull’immagine o sul link successivo)
http://www.disarmo.org/nof35/index.html
Qui di seguito trovi quanto costa un singolo aereo e cosa ci si potrebbe fare in alternativa con tutti quei soldi

Clicca sull’immagine per ingrandirla.
Se non riesci a visualizzarla clicca qui per scaricarla

Grazie
La Redazione del sito http://www.ildialogo.org

AAA cercasi sponsor etici per Bicipace!!!

Bicipace ricerca sponsor per la trentesima edizione, se volete darci una mano contattateci su bicipace@yahoo.it (oggetto: sponsor etici). Grazie!!!

Bicipace ricerca come ogni anno degli sponsor etici che possano sostenerci nelle spese di gestione dell’iniziativa e realizzazione dei nostri progetti attraverso patrocini, aiuti o messa in palio di premi per la sottoscrizione.

Quest’anno pensiamo che anche voi amici bicipacifisti  possiate darci una mano: se qualcuno di voi conosce o è direttamente coinvolto in attività, servizi o enti a carattere etico-solidale che hanno la possibilità e la voglia di sostenere bicipace contattateci tramite una mail a  bicipace@yahoo.it con oggetto: sponsor etici. Non esitate a contattarci per avere informazioni in merito!

Stop al consumo di territorio: Domenico Finiguerra a Cuggiono (MI) mercoledì 22 febbraio alle 21.00

Domenico FiniguerraSTOP AL CONSUMO DI TERRITORIO, Si alla riqualificazione dei nostri paesi!

Mercoledì 22 febbraio 2012 ore 21 – Presso le Radici e le Ali – via S. Rocco 48 – Cuggiono, ne parliamo con Domenico Finiguerra , sindaco di Cassinetta di Lugagnano.

Mentre è pratica normale promuovere piani regolatori o come si dice oggi, PGT(piani di governo del territorio) centrati sulla espansione del costruito e sul consumo di fertile terreno agricolo, alcuni comuni stanno invertendo la rotta.

Il primo a iniziare questo percorso è stato un comune a pochi chilometri da noi, Cassinetta di Lugagnano. Il suo giovane sindaco Domenico Finiguerra più di cinque anni fa, attraverso un percorso partecipato con gli abitanti, ha elaborato un piano regolatore basato sulla riqualificazione degli edifici esistenti e sullo “stop al consumo di territorio”.

Oggi questa posizione, sta via via crescendo e ha stimolato, lo scorso ottobre, la nascita del “Forum Nazionale Salviamo il paesaggio difendiamo i territori” organismo che oggi raccoglie circa settecento associazioni a livello nazionale. Mercoledì 22 febbraio alle 21 incontreremo Domenico Finiguerra a le Radici e le Ali, per conoscere meglio la sua esperienza amministrativa diventata punto di riferimento in tutta Italia. Un incontro da non perdere. Ovviamente il passa parola è più che gradito.
Fonte www.ecoistitutoticino.org


Liberi tutti. liberi subito. Corteo 18 febbraio Milano h.14

A Milano, Stazione centrale h.14

M’illumino di meno? Bicipace c’è!

Ovviamente ci siamo anche noi, per l’edizione 2012 di M’illumino di meno, giornata per il risparmio energetico lanciata otto anni orsono da Caterpillar.

L’invito è sempre quello di diffondere sane e buone abitudini per la nostra salute, l’ambiente e di questi tempi, anche per il nostro portafoglio!!

Qualche spunto? Ecco il decalogo per il risparmio energetico quotidiano, valido sempre!!!

1. spegnere le luci quando non servono

2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici

3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria

4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola

5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre

6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria

7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne

8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni

9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni

10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

E voi? Commentate e condividete con noi le vostre buone pratiche! Oppure

Consultate le INTEGRAZIONI AL DECALOGO DI M’ILLUMINO DI MENO
elaborati da Antonio Disi, curatore del Rapporto annuale sull’efficienza energetica dell’Enea

e male che vada…cantate con noi!

Parte dalla rete la campagna #salvaiciclisti

…che Bicipace non può che condividere e sottoscrivere…questo l’appello da inviare alle testate giornalistiche nazionali. In rete da Facebook a Twitter è già un successo!

Gentili direttori del Corriere della Sera, Repubblica, La Stampa, Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport, Il Messaggero, Il Resto del Carlino, il Sole 24 Ore, Tuttosport, La Nazione, Il Mattino, Il Gazzettino, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Giornale, Il Secolo XIX, Il Fatto quotidiano, Il Tirreno, Il giornale di Sicilia, La Sicilia, Avvenire.

La scorsa settimana il Times di Londra ha lanciato una campagna a sostegno delle sicurezza dei ciclisti che sta riscuotendo un notevole successo (oltre 20.000 adesioni in soli 5 giorni).

In Gran Bretagna hanno deciso di correre ai ripari e di chiedere un impegno alla politica per far fronte agli oltre 1.275 ciclisti uccisi sulle strade britanniche negli ultimi 10 anni. In 10 anni in Italia sono state 2.556 le vittime su due ruote, più del doppio di quelle del Regno Unito.

Questa è una cifra vergognosa per un paese che più di ogni altro ha storicamente dato allo sviluppo della bicicletta e del ciclismo ed è per questo motivo che chiediamo che anche in Italia vengano adottati gli 8 punti del manifesto del Times:

  1. Gli autoarticolati che entrano in un centro urbano devono, per legge, essere dotati di sensori, allarmi sonori che segnalino la svolta, specchi supplementari e barre di sicurezza che evitino ai ciclisti di finire sotto le ruote.
  2. I 500 incroci più pericolosi del paese devono essere individuati, ripensati e dotati di semafori preferenziali per i ciclisti e di specchi che permettano ai camionisti di vedere eventuali ciclisti presenti sul lato.
  3. Dovrà essere condotta un’indagine nazionale per determinare quante persone vanno in bicicletta in Italia e quanti ciclisti vengono uccisi o feriti.
  4. Il 2% del budget dell’ANAS dovrà essere destinato alla creazione di piste ciclabili di nuova generazione.
  5. La formazione di ciclisti e autisti deve essere migliorata e la sicurezza dei ciclisti deve diventare una parte fondamentale dei test di guida.
  6. 30 km/h deve essere il limite di velocità massima nelle aree residenziali sprovviste di piste ciclabili.
  7. I privati devono essere invitati a sponsorizzare la creazione di piste ciclabili e superstrade ciclabili prendendo ad esempio lo schema di noleggio bici londinese sponsorizzato dalla Barclays
  8. Ogni città deve nominare un commissario alla ciclabilità per promuovere le riforme.

Cari direttori, il manifesto del Times è stato dettato dal buon senso e da una forte dose di senso civico. È proprio perché queste tematiche non hanno colore politico che chiediamo un contributo da tutti voi affinché anche in Italia il senso civico e il buon senso prendano finalmente il sopravvento.

Vi chiediamo di essere promotori di quel cambiamento di cui il paese ha bisogno e di aiutarci a salvare molte vite umane.

Chiunque volesse contribuire al buon esito di questa campagna può condividere questa lettera attraverso Facebook, attraverso il proprio blog o sito, attraverso Twitter utilizzando l’hashtag #salvaiciclisti e, ovviamente, inviandola via mail ai principali quotidiani italiani.

Scarica qui la lista degli indirizzi mail.

Tutti gli aderenti all’iniziativa saranno visibili sulla pagina Facebook: salviamo i ciclisti

Hanno aderito all’iniziativa:

  1. piciclisti
  2. amicoinviaggio.it
  3.  34×26.wordpress.com
  4. rotalibra.wordpress.com
  5. frrfrc.blogspot.com
  6. wildpigs.it
  7. riky76omnium.wordpress.com
  8. bicizen.it
  9. urbancycling.it
  10. lastazionedellebiciclette.com
  11. rotafixa.it
  12. americancyclo.wordpress.com
  13. biciclettedecadence.blogspot.com
  14. mtb-forum.it
  15.  bdc-forum.it
  16.  lifeintravel.it
  17. milanonmybike.blogspot.com
  18. ditrafficosimuore.org
  19.  raggidistoria.com
  20. ediciclo.it
  21.  pedalopolis.org
  22. ciclomobilisti.it
  23. Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
  24. casbahcicloclub.com
  25. ilikebike.org
  26. bikeride.it
  27. bicisnob.worldpress.com
  28. bicicebasta.com
  29. muoviequilibri.blogspot.com
  30. festinalente.ztl.eu
  31. rotazioni
  32. pisteciclabili.com
  33. ciclistilombardianonimi.blogspot.com
  34. ciclospazio.it
  35. areabici.blogspot.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: